Il caos prodotto da uno stato di non coerenza e disallineamento cervello-cuore produce una condizione di stress e di tensione permanente, di solito inconscia. In tale condizione le nostre relazioni sono tese, siamo spesso stanchi, la salute non è buona e il nostro morale va su e giù come sull’ottovolante del luna park.

Ci possiamo abituare anche a questo, dicendo: “così è la vita”. Anche se sembriamo, agli occhi nostri e degli altri, persone “di successo”, di fatto facciamo funzionare il nostro sistema alla meno peggio, di solito forzandolo chimicamente a colpi di stimolanti e di calmanti. Se non prendiamo provvedimenti, prima o poi il nostro corpo fisico ci ricorderà che viviamo in continua tensione, in un caos energetico che ci farà ammalare e invecchiare male… Ma questa è soprattutto la conseguenza del fatto che la nostra macchina perde colpi ed ha un rendimento ridotto rispetto alle sue possibilità. L’attuale caos planetario non è che l’espressione del caos interiore vissuto individualmente dalle persone e da chi è preposto a governare.

Come uscirne? La scienza con le sue recenti scoperte ci aiuta a capire.

A livello scientifico sono stati fatti degli esperimenti che hanno messo a confronto il tracciato della VFC (Variabilità della Frequenza Cardiaca) e i tracciati delle Onde Cerebrali e si sono scoperte delle cose molto interessanti:

  • quando una persona vive emozioni e pensieri SEPARATIVI (paura, collera, diffidenza, invidia, ecc.), i tracciati della frequenza cardiaca e quello delle onde cerebrali sono disarmonici, incoerenti, uno va da una parte e l’altro va dall’altra. È il caos, la porta che apre al malessere, il tipico “mal di vivere”, con tutte le conseguenze negative su soma e psiche che si possano immaginare.
    .
  • quando la persona nutre emozioni e pensieri UNITIVI ed elevati (compassione, gentilezza, cooperazione, rispetto, ecc.), non solo il tracciato della frequenza cardiaca e quello delle onde cerebrali sono armoniose, ma si è scoperto che è il cuore che guida la danza, le onde cerebrali si sincronizzano naturalmente sulle variazioni del ritmo cardiaco, entrando in uno stato di coerenza e benessere; i due sono allineati.

.

Se noi focalizziamo la nostra attenzione sul cuore e attiviamo emozioni e pensieri unitivi che partono dal centro del cuore, noi aumentiamo la sincronizzazione tra il cuore stesso e il cervello, il quale a sua volta calma il nostro sistema nervoso e disattiva la risposta di stress. Il cuore è la centrale energetica della mente, che amplifica e trasmette le nostre informazioni emozionali nell’Universo.

Il cuore diffonde le nostre emozioni nel mondo che ci circonda e, allo stesso modo, è influenzato dalle emozioni degli altri. Quando una persona si connette a un’altra attraverso il contatto fisico o un atteggiamento dettato dalla forza dell’amore, l’attività elettrica dei due cuori e cervelli in comunicazione s’intreccia, ed essi iniziano a trascinarsi a vicenda. Estendendo il fenomeno in ampiezza e profondità, si può attivare un campo di guarigione in cui la coerenza guaritrice dell’amore è contagiosa e può rapidamente propagarsi.
.

Scopri di più sul cuore! E’ una rivoluzione culturale.

C’è un altro aspetto importante da rilevare: il cuore è un potente oscillatore biologico. Per capire meglio di cosa si tratta occorre partire dal fenomeno dei pendoli a bilanciere dei vecchi orologi, i quali, se ne poniamo tanti di diversa grandezza in una stessa stanza, prendono ad oscillare insieme e allo stesso modo, anche se si interviene a modificarne il movimento per renderlo differente l’uno dall’altro. Questo, brevemente descritto, è il “principio di sincronicità per risonanza” dei sistemi oscillatori, fenomeno ben noto anche nel caso in cui siano messi in azione diversi diapason.

In ogni sistema oscillatorio (meccanico o vivente) il fenomeno di trascinamento sincrono fa sì che l’elemento che oscilla di più trascina gli altri oscillatori meno potenti.

Il nostro corpo è un grande oscillatore biologico e il cuore, e non il cervello, è il più potente di tutti gli organi. Quando il cuore è in grado di imporre il suo ritmo, tutti gli altri sistemi oscillatori del corpo, a tutti i livelli (fisico, emozionale e mentale), sono automaticamente armonizzati fra loro dal ritmo principale. Ecco che si ottiene l’ottimizzazione di tutte le funzioni del corpo.

Tale funzionamento ottimale porterebbe a questo risultato:

  • un corpo in ottima salute
    .
  • emozioni stabili e positive
    .
  • mente aperta e creativa
    .
  • vita più sana, più felice e più lunga

.

Per passare da uno stato di caos a uno stato di coerenza, quindi, bisogna far in modo che il cuore possa essere messo in grado di dare il ritmo a tutto il corpo attraverso il suo tam-tam di continue informazioni a tutte le cellule, con tutti i benefici che ne conseguono. Occorre rimettere sul “podio” il direttore d’orchestra in modo che tutte le parti possano suonare in modo armonico.

vera_gioia

La vera gioia

Il senso di gioia che proviamo intimamente quando sentiamo che c’è una regia che conduce il nostro corpo e la nostra vita è talmente grande e profonda che nessuna circostanza esterna ce la può rubare.  Un senso di sereno benessere che non dipende più dall’esterno, ma proviene direttamente dall’interno, dallo stato naturale di coerenza suscitato dall’apertura del cuore.

Come si legge in Giovanni 16, 22: “E la gioia che avrete, nessuno potrà togliervela”.

Quando coltiviamo le qualità del cuore, cioè le emozioni di tipo “superiore”, bontà, generosità, compassione, serenità, pace interiore, apertura alla vita e agli altri, appagamento, ecc. , questa positività e armonia può spandersi intorno a noi in modo “contagioso” attraverso il campo magnetico del cuore, che è molto più potente di quello di tutti gli altri organi, estendendosi fino a diversi metri di distanza, il che significa che siamo tutti immersi nei campi magnetici del cuore di coloro che ci circondano.

Se apriamo il cuore nutrendo emozioni positive, possiamo attivare negli altri lo stesso tipo di emozioni per il fenomeno della risonanza. Siamo tutti degli oscillatori. Se vogliamo vivere relazioni di qualità, sta in noi oscillare intensamente nella saggezza e nella forza delle emozioni superiori tipiche di un cuore aperto.

Non è necessario fare grandi discorsi; spesso è addirittura preferibile il silenzio: basta irradiare la vibrazione che parte dal centro del cuore.

Guarda ora i 3 video esercizi del buon umore che ho preparato per te! >> clicca qui